YouTube: molti utenti protestano per stop commenti anonimi

Sapevamo che poteva succedere, dopo tanti anni in cui gli utenti si erano abituati a fare un po' come  veniva, oggile nuove restrizioni imposte da Google non piacciono. In particolare gli utenti hanno espresso indignazione per la nuova politica che impone di metter il nome reale di Youtube per i commenti. Per chi non lo sapesse YouTube è di proprietà di Google e questo cambiamento è visto da molti all'interno del più amplio ventaglio di restrizioni legate allo sviluppo degli account certificati Google Plus.

Nel frattempo sono nate diverse petizioni su Change.org che chiedono a YouTube di poter tornare ai vecchi sistemi di commento. Perché? La risposta è semplice, nessuno commenta più e di fatto il traffico al sito è sceso.

Sul blog ufficiale di sviluppo di YouTube sono arrivati più di 30.000 commenti  negativi. Nessuno – o forse pochi, vogliono "l'integrazione più stretta" di Youtube con Google +, perché c'è una parte importante di internet nel suo complesso, l'anonimato, e siti come YouTube hanno contribuito a creare questi meccanismi.

Ma non si tratta soltanto di una strategia commerciale per ampliare iscritti ed utilizzatore del social network del colosso di Mountain View. Bisogna dire che YouTube è famoso per avere i peggiori troll e i commenti più indecenti su internet . Al momento molti erano costretti a bloccare i commenti. 

Con l'introduzione del nome reale invece potrebbe diventare più semplice filtrare i troll e comunque moderare discussioni e commenti in una maniera più umana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato nè utilizzato per inviarti email *



Clicca qui sotto per confermare che sei una persona:

Cancel reply
T2 = 0,0000
T3 = 0,0000
T4 = 1.562,5000
T5 = 1.562,5000
T6 = 1.562,5000
T7 = 1.562,5000 > 43320,87 > 43320,86