Rintracciare sempre e dovunque le pagine Web visitate grazie al nuovo servizio di Cronologia Web History di Google

Sono sempre più numerosi e utili i servizi che Google mette a disposizione degli utenti in aggiunta al motore di ricerca. L’ultimo nato è Web History (Cronologia Web), che come dichiara l’ufficio stampa di Google, permetterà agli utenti di rintracciare rapidamente e senza difficoltà i siti Internet che hanno visitato, oltre a modificare ed eventualmente cancellare tutti gli elementi che non desiderano nella propria cronologia Web.

Per potere fruire di questa funzionalità basta disporre di un account Google (è gratuito) e loggarsi. In questo modo il sistema riconoscerà anche la frequenza delle ricerche dell’utente e privilegerà in automatico i risultati della ricerca che più sono in linea con le precedenti ricerche.

Il servizio però può essere personalizzato, dando modo all’utente di adattarlo al meglio al suo utilizzo del Web.

Ovviamente può anche essere sospeso temporaneamente per renderlo inattivo nelle ricerche che si fanno, per esempio nel caso in cui si sta per fare una ricerca diversa da quelle che si fanno di solito e non si vuole che la propria storia personale di pagine viste sul Web influenzi gli esiti della ricerca in corso.

Video: la storia di Google (inglese)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato nè utilizzato per inviarti email *



Clicca qui sotto per confermare che sei una persona:

Cancel reply
T2 = 0,0000
T3 = 1.562,5000
T4 = 1.562,5000
T5 = 1.562,5000
T6 = 1.562,5000
T7 = 1.562,5000 > 12240,36 > 12240,34