Google Sky, un?«÷evoluzione di Google Earth per esplorare il cielo e conoscere l?«÷astronomia

Google Earth ha saputo conquistare l’attenzione degli utenti Internet con le sue dettagliate rappresentazioni viste dal satellite di quasi ogni porzione del suolo terrestre. Adesso, grazie anche al successo straordinario dell’applicazione, Google capovolge il punto di osservazione dell’applicativo e lo direziona verso il cielo: è Google Sky che mette insieme una quantità impressionante di immagini tratte da importanti fonti accreditate dalla comunità scientifica, tra le quali il telescopio spaziale Hubble e l’osservatorio di Monte Palomar.

Con Google Sky si può fare quasi tutto quello che è già possibile in Google Earth: zoomare, spostarsi in tutte le direzioni, segnare punti significativi, ottenere informazioni specifiche su punti di interesse particolari. Ovviamente tutto riferito al cielo: pianeti, stelle, costellazioni, galassie, nebulose e perfino le indicazioni di buchi neri, quasar e altri corpi celesti non identificabili con strumentazioni esclusivamente ottiche.

Le stelle più importanti sono identificate sulla mappa del cielo secondo la catalogazione Messier, la catalogazione Yale delle stelle luminose e la nuova catalogazione generale. In più ci sono hot spot che forniscono informazioni astronomiche di carattere enciclopedico che possono costituire un valido punto di partenza per avvicinarsi allo studio dell’astronomia o per verificare e ampliare le proprie conoscenze. Per esempio è possibile approfondire i vari stadi della vita di una stella, le notizie relative alle stelle più importanti tra quelle catalogate, le posizioni della luna e le fasi lunari, le posizioni dei pianeti.

Non manca anche la possibilità di seguire dei tour guidati attraverso il cielo, accompagnati da note di testo esplicative che permettono di comprendere meglio come è fatto l’universo conosciuto.

Come installarlo? È sufficiente scaricare dal sito di Google la versione più aggiornata di Google Earth. Al suo interno è contenuto anche Google Sky, al quale si accede tramite un apposito pulsantino che permette di scegliere alternativamente la visione del cielo o quella della terra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarŗ pubblicato nŤ utilizzato per inviarti email *



Clicca qui sotto per confermare che sei una persona:

Cancel reply
T2 = 0,0000
T3 = 0,0000
T4 = 0,0000
T5 = 0,0000
T6 = 0,0000
T7 = 0,0000 > 10478,37 > 10478,37